Backup dati automatizzato con Iperius Free




Effettuare un’operazione di backup dati significa creare una copia di sicurezza di file come documenti, fotografie, musica e quant’altro che non vogliamo rischiare di perdere in caso di guasto del dispositivo in cui risiedono, oppure, in caso di eliminazione o corruzione dei dati a causa di un errore umano.

Già dalla premessa si può capire quanto sia importante avere un sistema di salvataggio per disporre di un “paracadute” che ci permetta di recuperare i dati in caso di emergenza. Ancora meglio è avere questo sistema automatizzato, in questo modo non rischiamo di dimenticarci di effettuare questa operazione, e soprattutto, non dobbiamo perdere tempo per eseguirla noi stessi. Spesso infatti è proprio la mancanza di voglia di fare un’operazione che sembra inutile che ci fa desistere dal farla. Con un sistema automatizzato il backup viene eseguito come da noi pianificato ed in modo autonomo, questo ci può esentare dal farci fare qualsiasi operazione manualmente.

Il programma che voglio presentarvi in questo articolo si chiama IPERIUS BACKUP, disponibile sia in una versione gratuita che a pagamento. Per un backup dati domestico la versione gratuita svolge egregiamente il suo compito, quindi in nell’articolo tratteremo questa. Nelle versioni a pagamento (ce ne sono varie) il programma gestisce backup di database, server e altre caratteristiche che difficilmente potrebbero interessare ad un utente domestico.

SCARICARE ED INSTALLARE IPERIUS BACKUP

Bene cominciamo. Per prima cosa scarica il programma Iperius Backup cliccando QUI

Una volta scaricato il file d’installazione avvialo. La procedura non richiede operazioni particolari se non accettare il contratto di licenza e premere sempre il pulsante Avanti.

CREARE UNA NUOVA OPERAZIONE DI BACKUP

Appena avviato, il programma si presenta con un menù principale ed una finestra che conterrà tutte le procedure di backup che creeremo. Per il momenti essendo vuota ci mostra il pulsante Clicca qui per creare una nuova operazione di backup. Per prima cosa quindi clicca la scritta.

ELEMENTI

Si aprirà la schermata Elementi dove dovrai scegliere appunto gli elementi di cui vuoi fare il backup. Dal menù, gli unici pulsanti che interessano sono i primi due. Il primo per aggiungere un’intera cartella al backup e il secondo per aggiungere un singolo file. Gli altri pulsanti sono per le versioni a pagamento del programma ma a noi non interessano.

Se per esempio vuoi effettuare il backup della cartella Immagini, la quale contiene foto e altre cartelle premi il primo pulsante Aggiungi una cartella. A questo punto, dalla schermata che si apre premi il pulsante Seleziona e una volta individuata, fai click sulla cartella Immagini. Infine conferma premendo OK e poi ancora OK nella seconda schermata.

Ora nella schermata Elementi sarà presente la cartella appena selezionata. Se vuoi aggiungere altre cartelle a questo lavoro di backup ripeti la procedura altrimenti passa alla sezione Destinazioni.

DESTINAZIONI

Nella sezione destinazioni devi scegliere dove il backup salverà i dati. Il consiglio è salvare i dati su un supporto esterno al computer come un hard disk esterno collegato tramite cavo USB. Oppure se disponibile, salvarli su un supporto di rete come un NAS. La procedura è pressochè identica a quella appena svolta per selezionare la cartella di cui fare il backup. Nella versione gratuita del programma puoi fare le scelte appena indicate premendo il primo pulsante del menù. Gli altri pulsanti sono per la versione a pagamento ma a noi non interessano.

Una volta premuto il pulsante per la destinazione, pigia il tasto Seleziona e individua il percorso di destinazione. In questo passaggio puoi scegliere alcune opzioni facoltative spuntando la casella Attiva compressione zip. Ad esempio, puoi spuntare la casella Proteggi i file .zip mediante password se vuoi aggiungere una protezione all’archivio che conterrà tutti i dati che saranno backuppati. Oppure puoi assegnare un nome personalizzato al file .zip, questa operazione è facilitata anche tramite dei tag che puoi selezionare. Nell’immagine qui sotto come esempio ho impostato i tag anno mese e giorno. Quando verrà creato, il file avrà il nome composto dalla data di creazione dell’archivio zip separata dal simbolo – (es. 2017-03-23.zip).

A questo punto della procedura hai scelto quali elementi backuppare, dove salvare il backup e con quale nome. Non ti resta che automatizzare il processo di backup pianificando quando e quante volte eseguirlo.




PIANIFICAZIONE

Nella sezione Pianificazione puoi automatizzare la procedura di backup per non doverla eseguire tu manualmente. Spunta la voce Esegui automaticamente il backup in base alla seguente pianificazione. In questo modo si attiveranno le sezioni sottostanti che ti permettono di scegliere quando eseguire il backup: Settimanalmente, Mensilmente, Ogni tot giorno del mese o addirittura ogni tot giorni, ore o minuti.

Nella parte destra puoi scegliere a che ora il backup si avvierà (puoi scegliere anche più di un orario).

Nell’immagine d’esempio qui sopra ho deciso di fare un backup settimanale e avviarlo automaticamente tutti i lunedì e i mercoledì della settimana alle 22:30.

NOTIFICHE E-MAIL

L’ultimo passaggio da effettuare che merita una nota riguarda l’invio di una notifica via mail sul lavoro svolto. Cliccando sulla sezione Notifiche e-mail e spuntando la relativa voce puoi attivare l’invio automatico da parte di Iperius di messaggi contenenti il rapporto dei backup svolti. Puoi anche decidere di farti inviare questo report solo nel caso in cui il lavoro di backup abbia presentato degli errori o non sia stato eseguito correttamente. In questo modo se qualcosa dovesse andare storto lo saprai e potrai intervenire per correggere il problema.

Per attivare la notifica via mail solo in caso di errore del backup seleziona la casella Invia solo nei seguenti casi: e spunta le sottocategorie inerenti ad errori come ad esempio Errori nel processo di backup. Nel campo E-mail destinatari inserisci l’indirizzo a cui recapitare il messaggio. Per concludere configura un account di posta che fungerà da mittente per l’invio di queste mail (può essere lo stesso indirizzo del destinatario).

Nell’ultima sezione Riepilogo assegna un nome al lavoro di backup e premi il pulsante OK in basso a destra. In questo modo salverai la procedura, la quale verrà visualizzata nella schermata principale di Iperius Backup con il nome assegnato. Il backup verrà eseguito in automatico nei giorni ed ore pianificati (ovviamente il PC deve essere acceso). Se vuoi creare un nuovo lavoro per backuppare altri dati con altre pianificazioni temporali basta ripetere la procedura appena vista.




Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per continuare ad utilizzare questo sito, devi accettare l'utilizzo dei cookies. maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione . Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto " di seguito , allora si acconsente all'utilizzo dei cookies.

Chiudi